Il mercato italiano del gas è il quarto per importanza a livello europeo, con consumi pari a circa 67 miliardi di metri cubi nel 2015 in cui sono stati rilevati picchi di prelievo dalla rete di 340 milioni di metri cubi al giorno. Di questi, il 90% viene importato prevalentemente da Paesi extra UE attraverso metanodotti transfrontalieri e, in minor misura, grazie ai rigassificatori. In alcuni giorni dell'anno la differenza tra gas disponibile in rete e gas consumato dagli utilizzatori finali è particolarmente elevata e il complesso degli stoccaggi in esercizio in Italia soddisfa circa un terzo dei consumi nazionali.

Tuttavia, come stimato dalle Autorità competenti (Ministero dello Sviluppo Economico e Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico), in Italia manca una capacità di erogazione giornaliera per 65 milioni di metri cubi di gas al giorno. Inoltre, i consumi andranno ad attestarsi tra i 65 e i 75 miliardi di metri cubi all'anno entro il 2030 (Fonte: ENTSOG, Ten Year Network Development Plan, 2016), di cui circa il 48% attribuibile a consumi residenziali, il 30% a consumi industriali e il 22% a consumi per la produzione di energia elettrica (Fonte: elaborazione IGS su dati SNAM S.p.A.).

Il deficit rilevato deve essere colmato per assicurare la funzionalità e la sicurezza del sistema degli approvvigionamenti energetici senza ricorrere a misure d'emergenza, come successe nel 2006, 2010 e 2012.

L'impianto di stoccaggio gas di Ital Gas Storage può dare un sostegno rilevante e strategico al sistema degli approvvigionamenti, con un contributo in grado di colmare il 20% del gap.

Nello scenario evolutivo europeo, l'Italia potrebbe avere quindi un ruolo importante per intercettare nuovi corridoi di transito di gas dal Sud verso il Centro e Nord Europa (reverse flow) e diventare l'hub del gas del Mediterraneo, con ricadute positive per l'intero Paese. Il sito di Cornegliano Laudense, infatti, sarà collegato a uno snodo importantissimo nel quale confluiscono i flussi delle grandi dorsali di scambio di gas, contribuendo alla realizzazione in Italia dell'hub del gas per il Sud Europa.